perspectives-by-john-pawson-for-swarovski-gilbert-mccarragher1-835x557

Perspectives, la straordinaria e luminosa opera d’arte creata per Swarovski da John Pawson, noto designer minimalista è stato un Evento Collaterale alla 55. Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia.

perspectives-by-john-pawson-for-swarovski-gilbert-mccarragher2-835x557

L’installazione, che utilizza la più grande lente Swarovski mai realizzata, è il primo evento collaterale organizzato dal brand presso la Biennale di Venezia.

perspectives-by-john-pawson-for-swarovski-gilbert-mccarragher4-835x1193

La Fondazione Swarovski, di nuova costituzione, ha lavorato in stretta collaborazione con la Basilica di San Giorgio Maggiore anche attraverso una donazione per consentire il restauro della statua di San Giorgio, eretta in cima alla cupola della chiesa. Grazie a tale restauro, la cinquecentesca Basilica sarà preservata come uno dei più grandi esempi di architettura palladiana nella città di Venezia.

Questa donazione è in linea con la missione della nuova Fondazione Swarovski che prevede un sostegno alla creatività e alla cultura. La Fondazione si impegnerà a sostenere e promuovere la creatività nei settori dell’arte, design, moda, teatro e cinema, come estensione naturale delle collaborazioni di Swarovski con designer affermati o emergenti, quali Ron Arad, Zaha Hadid, Gaetano Pesce, Tom Dixon, Ross Lovegrove, Tord Boontje, Piero Lissoni, Fernando & Humberto Campana, Karl Lagerfeld, Christian Lacroix, Mary Katrantzou, Marios Schwab e Giles Deacon.

perspectives-by-john-pawson-for-swarovski-gilbert-mccarragher3-835x1169

L’opera Perspectives è stata collocata sotto la cupola centrale della Basilica di San Giorgio Maggiore offrendo ai visitatori prospettive architettoniche che vanno oltre quanto è visibile a occhio nudo. Un invito a osservare e apprezzare la gloriosa chiesa benedettina del XVI secolo del Palladio da una prospettiva diversa. L’opera è una spettacolare installazione riflettente, esposta per la prima volta nel 2011 sulla Scalinata Geometrica della Saint Paul’s Cathedral in occasione del Festival del Design di Londra. Il trasferimento a Venezia è un omaggio al genio del Palladio, massimo esponente dell’architettura rinascimentale italiana: un’esperienza ottica straordinaria legata alla semplicità del materiale e a complesse combinazioni di luce, spazio e proporzioni, volte a mostrare la Basilica da una prospettiva diversa.

John Pawson ha commentato: “Sono felice che Perspectives sia stato scelto quale Evento Collaterale della 55. Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia e onorato di collaborare al progetto inaugurale della Fondazione Swarovski. Il fulcro dell’opera non riguarda tanto l’oggetto fisico in sé, quanto il modo in cui questo oggetto permette alle persone di cambiare la loro prospettiva di osservazione. La Basilica di San Giorgio Maggiore è uno spazio estremamente complesso. La tentazione è cercare di cogliere ogni aspetto. Con questa installazione si vuole offrire all’osservatore un’esperienza visiva dinamica dell’architettura del Palladio, basata su un’unica prospettiva molto precisa.”

Nadja Swarovski, Membro del Comitato Esecutivo di Swarovski e Presidente del Comitato Direttivo della Fondazione Swarovski, ha commentato: “È un onore partecipare per la prima volta, con un evento collaterale, alla 55. Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia, e siamo fieri di collaborare nuovamente con John Pawson, maestro del minimalismo. La sua opera, semplice e magica, è un chiaro omaggio alla complessa maestosità della Basilica di San Giorgio Maggiore e al genio creativo del Palladio. È un progetto di debutto veramente suggestivo per la Fondazione Swarovski, che rientra nella missione di promuovere la creatività e contribuire alla cultura e al design.”